Diventare estranea e marginale

Rappresentazioni e autorappresentazioni del soggetto migrante in Fra-intendimenti (2010) di Kaha Mohamed Aden

Autor/innen

  • Hanna Nohe Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn

DOI:

https://doi.org/10.15460/apropos.5.1598

Schlagworte:

Migrazione, Italia, postcoloniale, stereotipi, Terzo Spatio

Abstract

In un momento in cui il discorso politico, sociale e mediatico rappresenta il tema della migrazione e della fuga come socialmente esplosivo, questo articolo analizza come nei racconti di Fra-intendimenti (2010) di Kaha Mohamed Aden la percezione di sé del soggetto migrante venga formata dagli stereotipi che la società di arrivo proietta su loro e come, allo stesso tempo, si rappresenti la vera complessità della realtà vissuta dal soggetto migrante attraverso una doppia referenzialità. Da una parte si ricorrerà alle riflessioni di Edward Said sulla costruzione europea ed egemonica dell’alterità e all’approccio di bell hooks, che si focalizza sulle intersezioni tra race e gender, per evidenziare le percezioni stereotipe della società di arrivo; dall’altra, il concetto di «Terzo Spazio» sviluppato da Homi K. Bhabha per segnalare le dinamiche di comunicazione in contesti migratori contribuirà a mostrare la complessità della realtà sperimentata dal soggetto migrante. Così, il lettore o la lettrice ha la possibilità di cambiare la propria percezione della realtà.

Autor/innen-Biografie

Hanna Nohe, Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn

Hanna Nohe ha studiato Filologia Spagnola e Inglese a Freiburg i. Br., Salamanca e Berlino. Si è addottorata presso le università di Bonn, Parigi e Firenze, con una tesi sulle identità culturali nel romanzo epistolare di viaggiatori orientali fittizi nell’Illuminismo europeo, tesi che è stata pubblicata con il titolo Fingierte Orientalen erschaffen Europa (Orientali fittizi creano l’Europa, 2018) presso la casa editrice Fink. Attualmente è ricercatrice e insegnante all’università di Bonn, dove svolge un’analisi sulla prospettiva socioeconomica del soggetto migrante nella letteratura attuale del Sud Globale in lingue romanze. Ha pubblicato vari articoli in riviste e volumi su questi due temi.

Anna Shvets, Creative Commons, Pexels.

Veröffentlicht

2020-12-17

Zitationsvorschlag

[1]
Nohe, H. 2020. Diventare estranea e marginale: Rappresentazioni e autorappresentazioni del soggetto migrante in Fra-intendimenti (2010) di Kaha Mohamed Aden . apropos [Perspektiven auf die Romania]. 5 (Dez. 2020), 88. DOI:https://doi.org/10.15460/apropos.5.1598.

URN